GLOSSARIO:

CATALOGAZIONE PER GRADO E PER CASTA DELLE VARIE NOMENCLATURE

Nanazzi Maganzesi: si riferisce ai miei ex amici e i loro pari, che, al comando del ribaldo Puparo si adibirono da ribaldini per distruggere vita natural durante la mia dignità.

Nani ballerini: si riferisce a uomini che davanti ti lisciano e di dietro ti vendono! al primo pas-sante! Nella fattispecie il “baldacco” avvocato Calogero Schifano che per miseri compensi si diede ai suoi superiori come una bagasciazza della peggiore specie, col dovuto compito di distruggere me e tutelare i criminali semplici e organizzati.

Falsi teste fede: si riferisce agli uomini delle forze dell’ordine già citati classificati da POSSENTI GIUDICI “santi che non pagano i propri debiti”.

Pseudo baroni della legge scritta e parlata: si riferisce ad alcuni “giudici famelici di glorie imme-ritate” di svariati collegi giudicanti penali e amministrativi, che hanno giudicato arbitrariamente rinnegando: i valori della verità, della dignità, dell’essenza, dell’essere, e, alcuni uomini laureati in “azzeccagarbugliologia”, che nel venire a capo di una faccenda oscura, confusa, intricata e farragi-nosa si dimenano in maniera caotica senza concludere mai nulla.

Spietati maramaldi: si riferisce ai Funzionari dell’Agenzia delle Entrate già menzionati, che infe-riscono sulla povera gente già trafitta dalla lunga spada della legge a senso unico usata spesso da alcuni “compiacenti giudici”.

Marrani con l’anima nera: si riferisce ai “medici impostori” summenzionati, che da tali non hanno appreso quanto con cura gli inculcarono i loro professori ed hanno agito di conseguenza.

Il Magistrato dell’A.G. di Agrigento chiamato in ballo e ritrattato in sede di SIT dal reoconfesso Garziano Rosario, come si è espresso la Procura di Caltanissetta con sintesi del 17/03/04, non è in complotto a mio danno.

La documentazione inerente ai libri 2, 3, 5 e 6 di storia vera si trova agli atti dell’A. G di Agri-gento, della Tenenza dei C.C. di Favara, del Ministero delle Finanze Giulio Tremonti, delle Onore-voli Commissioni Tributarie di Palermo, e di Agrigento, dell’Agenzia delle Entrate di Agrigento, e di Palermo, e agli atti dell’Autore.
La documentazione inerente il punto 3 del quarto libro si trova presso la biblioteca comunale di Favara e agli atti dell’Autore.